Talkin’ About.. Make Up #9 – My Eyelash Extension Experience

Saaalve!

E’ finalmente arrivato il momento di parlarvi di questo nuovo trend, avendolo provato personalmente.

Prima ancora di sentirne parlare sul web, avevo notato queste bellissime ciglia su un’estetista e, chiedendole se fossero ciglia sue o meno, ho scoperto questa nuova pratica dal risultato davvero naturalissimo: eyelash extension.

Il trattamento può durare dai 60 ai 90 minuti, durante i quali bisogna stare ad occhi chiusi mentre l’estetista applica con una speciale colla 70/90 ciglia per occhio, fissate direttamente e singolarmente alle nostre ciglia. Bisogna presentarsi struccate da almeno 24 ore, per essere certe di non avere residui di trucco; dopo l’applicazione si dovrebbe evitare di lavarsi gli occhi e truccarsi per le successive 24 ore.

Quando però ho sentito il prezzo non esattamente economico, ho deciso di lasciar perdere. Non avevo intenzione di spendere 80 € (altrove anche di più) per un trattamento che sarebbe durato neanche un mese e senza avere la certezza che mi stesse bene.

A distanza di qualche mese poi, ho visto una mia amica con queste ciglia da cerbiatta e al mio “bellissime, ma costicchiano!” lei mi ha dato il numero di una sua amica estetista che, dopo aver fatto il corso specifico, le faceva a casa per la modica cifra di 25€! Lo so, ditemene pure di tutti i colori, queste cose non si fanno. Ma la voglia di provarle era tanta, perciò ho ceduto alla tentazione 🙂

Una volta arrivata all’appuntamento mi ha chiesto come le avrei volute, spiegandomi che molte ragazze se le facevano applicare kilometriche.. Le ho detto che non volevo un risultato troppo artificiale, le avrei volute più piene e di una lunghezza moderata. E meno male che l’ho specificato! A fine trattamento sembravo Minnie 😀 Se le avessi chieste più lunghe guai!!

Mi c’è voluta una giornata per abituarmi sia alla sensazione che mi davano che al vedermele allo specchio, però obbiettivamente il risultato è favoloso. L’occhio cambia, è trasformato, bellissimo.

Passiamo alla manutenzione: gli accorgimenti da seguire erano di non struccarsi con prodotti e saponi contenenti oli, non sfregarle e pettinarle con delicatezza mattina e sera con il classico pennello da ciglia/sopracciglia (quello che sembra lo scovolino del mascara).

La mia cura è stata attentissima. Non mi sono truccata quasi mai (davvero non ne sentivo il bisogno) e quando lo facevo mi struccavo con attenzione. Sotto la doccia le sentivo pesantissime 🙂 raccolgono un sacco d’acqua! Ma le asciugavo piaaaano piano tamponandole e tentavo di controllare l’irrefrenabile istinto di stropicciarmi gli occhi. Mi impegnavo addirittura a dormire a pancia in su per non sfregarle contro il cuscino durante la notte!

La caduta delle extension è graduale, in quanto rispecchia la naturale caduta delle nostre ciglia, perciò non rimarrete con “buchi” evidenti e bruttocci. Anche se a voi sembrerà di vedere una differenza notevole dopo un paio di settimane dall’applicazione, chi vi circonda non se ne accorgerà neanche.

Posso dire che le mie sono durate 3 settimane quasi impeccabilmente (nonostante ne cadesse qualcuna quasi ogni giorno), la quarta settimana ho iniziato a maltrattarle, truccandole anche col mascara e sfregandole con struccanti bifasici ma hanno tenuto duro ancora un po’. E l’ultima è ancora attaccata, a distanza di 37 giorni! Tre o quattro ammetto di averle staccate io in questi giorni, perchè erano tutte storte e non riuscivo a farle tornare nel giusto verso

I centri estetici consigliano di fare un ritocco ogni due settimane per mantenerle folte; ho chiamato la ragazza che me le ha applicate dopo 3 settimane per sapere quanto costasse un eventuale ritocco e.. Si è trasferita!! Perciò fine delle mie extension.

Arriviamo perciò al mio personalissimo giudizio: se vi capita un’occasione come è successo a me, provatele. Per 25 € sono davvero un affare. Però dovete mettere in conto che dovete davvero starci super attente e limitarvi col make up, al fine di non intaccarne la durata. Tenete anche conto che se come me siete bionde l’effetto sarà un pochino meno naturale rispetto a quello che può ottenere una mora, perché saranno più vistose e faranno sembrare inesistenti le vostre ciglia inferiori. Niente a che vedere con le classiche ciglia finte, queste sono davvero una spanna più in alto, bisogna dirlo. Per onor di cronaca, non ho avuto nessun tipo di problema con le lenti a contatto.  Riguardo la durata la questione è molto soggettiva, sia per la cura che soprattutto per il naturale ciclo vitale del singolo ciglio (si dice ciglio?), perciò diffidate di chi vi assicura due mesi certi di durata. Al prezzo “di mercato” non so se le consiglierei.. Forse no. Magari per un matrimonio o un evento particolare, ma in caso contrario la trovo una spesa eccessiva.

Mi pento amaramente di non aver fatto delle foto stile Before – After, dovrete accontentarvi di questa scattata dopo una decina di giorni e di qualche scatto dal web (chiedo perdoooono!) che ritrae un risultato che ritengo reale.

dd

Che ne pensate? Le avete provate o pensate di farlo? Se avete dubbi o curiosità su qualche aspetto che ho dimenticato di descrivere chiede pure!! Ho cercato di essere il più esaustiva possibile 😉

A presto!

SarinaElba

 

Annunci

Talkin’ About.. Hair #3 – Non-Review su Prodotti Bio/Ecobio

Ho sempre avuto capelli finissimi, piuttosto grassi e con una crescita inverosimilmente lenta. Li ho tagliati corti diverse volte, alcune stufa della mezza misura, altre per lavoro, però c’è poco da fare: possono starmi bene quanto volete, ma resterò sempre e comunque attratta dai capelli lunghi. Perciò, dopo l’ultimo colpo di forbici (settembre 2012), ho deciso di impegnarmi per farli crescere forti e sani, magari anche più in fretta. Oltre agli integratori (di cui parlo qui), sono passata a prodotti bio ed ecobio per la cura della mia chioma, al fine di eliminare le varie schifezze presenti nei prodotti da supermercato.

Ho provato di tutto: Lush, Biofficina Toscana, Lavera, Weleda, La Saponaria, Tea Natura.. Tutti brand conosciuti e stimati, a cui mi sono avvicinata dopo aver letto tante tante recensioni. Li ho usati fino a pochi giorni fa, qualdo riluttante mi sono dovuta arrendere alla realtà dei fatti: un vero disastro. I miei capelli sono diventati talmente secchi e aridi che quando tolgo l’asciugamano messo in testa a mo’ di turbante una volta uscita dalla doccia sembrano già asciutti. Il pettine ci rimane impigliato, ne perdo tantissimi, si strappano e spezzano a guardarli. Una volta asciugati sono spenti, opachi, non sembrano mai veramente puliti. Con questo post devo ufficialmente dire che il bio non fa per me, almeno per quanto riguarda la hair care. E mi dispiace, sul serio, anche perché ci tengo non solo a non mettermi cose nocive in testa, ma anche al fatto che i prodotti siano cruelty free e rispettosi dell’ambiente.. Mi dispiace davvero, è stata una delusione dover mollare.. Ma se avessi continuato così probabilmente avrei dovuto tagliarli di nuovo a breve!

capelli-crespi_0

Adesso sto usando shampoo e balsamo Garnier Ultra Dolce Camomilla e Miele, che sono comunque senza siliconi, oppure il Pantene Aqua Light (anche lui ne è privo) e una volta a settimana al posto del balsamo mi faccio la maschera Fructis Fortificante ai 3 Oli, Oleo Repair 3, che ha un profumo buonissimo e persistente. Dopo pochi giorni dalla mia inversione di marcia noto già un discreto miglioramento, non posso ignorarlo. Lo so, qualcuno potrà dirmi che è perché adesso i miei capelli sono ricoperti da uno strato di schifezze tale che appaiono migliori e più sani, ma se l’altra opzione è perderne mezzi nel lavandino ad ogni lavaggio scelgo questa, decisamente.

Aspetto vostri consigli su prodotti da poter usare, prodotti con cui vi trovate bene e magari che abbiano comunque un inci accettabile..!

Besos! 🙂

SarinaElba